logo
Via San Gottardo 6 22079 Villa Guardia (CO) tel +39 031 481 495 fax +39 031 481 473 info@tisco.it commerciale@tisco.it
banner
About      Faq       Contact     Shop
Via San Gottardo 6 - Villa Guardia (CO)      +39 031 481 495

Glossario Tecnico di Tisco

Spiegazione dei più comuni termini utilizzati per la lavorazione dei tessuti.

ACETATO
L’acetato è una fibra artificiale ottenuta dalla saponificazione parziale della triacetilcellulosa mediante trattamento di idrolisi in ambiente acido.
La fibra è utilizzata principalmente in mista con altre fibre , come seta, viscosa, nylon  e lana  per articoli di abbigliamento con lavorazioni in corda e in largo.

ARTIFICIALI
Gruppo merceologico di appartenenza degli acetati, viscose e cupro

AUSILIARI
Prodotti chimici utilizzati nelle preparazioni, nelle tinture e nei finissaggi

ACIDI
Categoria di coloranti utilizzati per articoli di seta, lana e nylon e relativi misti

AIRO
Macchinario di finissaggio presente in Tisco utilizzato per lavorazioni in corda di diverse tipologie di tessuto che permette di ottenere un effetto meccanico permanente di ammorbidimento e compattazione naturale delle fibre.

ANTIGOCCIA
Lavorazione con ausiliari tradizionali e fluoro-free per rendere il tessuto antimacchia e con buona impermeabilità

ASCIUGATURA
Lavorazioni effettuate in Tisco in continuo con tessuto libero per ottenere rientro e accorciamento naturale degli articoli, o un tessuto guidato per ottenere rientri e accorciamenti richiesti.

ARROTOLATURA
Fase di lavorazione effettuata in Tisco alle specole finalizzata al controllo del tessuto greggio ricevuto da Clienti per verificarne l’idoneità ai successivi processi produttivi.

ABBIGLIAMENTO
Tipologie di articoli di ogni genere lavorati in Tisco per utilizzo capi di abbigliamento

ACCESSORIO
Tipologie di articoli con fibre delicate, come  seta – lana – cachemire , lavorati in Tisco ed utilizzati principalmente per accessorio femminile

ARREDAMENTO
Tipologie di articoli con fibre cellulosiche, artificiali e sintetici lavorati in Tisco destinati alla Home Collection

AMBIENTE
Obiettivi prefissati da Tisco per la riduzione dell’impatto ambientale sullo scarico delle acque reflue di produzione e per le riduzioni delle emissioni in atmosfera.

AUA
Autorizzazione unica ambientale n. 75 del 02.02.2017 e notificata il 07.02.2017 con scadenza al 07.02.2032 rilasciata a Tisco dalla provincia di Como – sezione Ecologia e Ambiente – per lo svolgimento dell’attività di tintoria e finissaggio di tessuti per conto terzi.

BISTRETCH
Tipologie di articoli con presenza di filati elasticizzati in ordito e in trama per una maggior vestibilità dei  capi di abbigliamento.

BITINTURE
Lavorazioni di tintura effettuate con categorie di coloranti diversi tra loro rivolte a tessuti con composizione mista.

BARCHE
Tipologie di macchine per campionature e produzioni per lavorazioni in corda di articoli leggeri e delicati, serici e misti.

BRUCIAPELO
Macchinario in continuo presente nel reparto preparazione per la bruciapelatura in superficie, eventualmente anche da entrambi i lati del tessuto, su articoli di lane, cotoni e misti per abbigliamento e accessorio.

COLORANTI
Prodotti chimici di varia natura selezionati in laboratorio utilizzati per le tinture degli articoli.

CLORAGGIO
Trattamento antinfeltrente per gli articoli di lana e misti eseguito su macchinari in continuo e discontinuo per ottenere una miglior resa del colore e relativa brillantezza per l’eventuale fase successiva di stampa.

CACHEMIRE
Tipologia di fibra tessile molto pregiata e delicata utilizzata anche in mischia con altre fibre , come seta e lana per articoli di accessorio e abbigliamento che permette di ottenere capi con mani calde e morbide.
Il suo nome deriva dal Kashmir, regione storica attualmente divisa tra India, Pakistan e Cina, da dove si esportò verso l’Europa sin dall’inizio del XIX secolo.

COTONE
Tipologia di fibra di natura cellulosica utilizzata per ottenere tessuti con diverse armature e pesi per articoli di abbigliamento e arredamento, lavorati in corda e in largo.

CUPRO
Tipologia di fibra artificiale con predisposizione a trattamenti enzimatici con i quali è possibile ottenere la caratteristica di mano vellutata per articoli di abbigliamento e arredamento lavorati in corda e/o in largo.

CELLULOSICHE
Gruppo merceologico di appartenenza delle fibre di cotone, viscosa, cupro, modal e lino utilizzati per tessuti di abbigliamento, accessorio e arredamento.

CERTIFICATI BIANCHI
Trattasi di Titoli di Efficienza Energetica ( TEE ) emessi dal Gestore dei Mercati Energetici ( GME ) rilasciati da Tisco per la realizzazione nel 2017 del progetto per il risparmio energetico a seguito presentazione della documentazione per la Proposta di Progetto e Programma di Misura ( PPPM ).

DECATIZZO
Macchinario in continuo atmosferico e sottopressione presente in Tisco per le lavorazioni di preparazione e finissaggio di tessuti per abbigliamento, accessorio e arredamento che provoca uno  schiacciamento in ambiente caldo umido per azione diretta del vapore conferendo al tessuto una mano morbida e lucida

DETOX
L’accordo Detox, formalizzato a seguito dell’iniziativa di Greenpeace, prevede la raccolta delle informazioni attraverso gli ‘ audit ‘ effettuati nelle aziende per valutare i progressi dei marchi della moda nel rispettare gli impegni presi sulle prestazioni ambientali dei propri Fornitori.

DRITTOFILO
Caratteristica indispensabile per i tessuti destinati ad una successiva lavorazione di stampa e per un corretto taglio degli articoli da confezionare.

DISPERSI
Categoria di coloranti selezionati e utilizzati per articoli di acetato e articoli di poliestere per  articoli di abbigliamento e arredamento.

ELASTICIZZATI
Tipologie di articoli utilizzati principalmente in abbigliamento composti da filati elasticizzati in trama.

ENAIRGY
Macchinario di finissaggio presente in Tisco utilizzato per lavorazioni in largo e in corda di diverse tipologie di tessuto che attraverso un effetto meccanico di compressione permette di ottenere speciali  finissaggi dall’aspetto mosso e vintage.

ENZIMI
Trattamento chimico particolarmente delicato effettuato in Tisco su diversi macchinari per lavorazioni di preparazione dei tessuti per ottenere differenti mani e aspetti.

ECO-SOSTENIBILITÀ
Attività svolte in azienda per il conseguimento dei principali obiettivi per il rispetto delle normative ambientali sulla gestione dei prodotti chimici e le emissioni in atmosfera

FLOW
Macchinari di campionatura e produzione presenti in Tisco per le lavorazioni in corda di diverse tipologie di tessuti per abbigliamento, accessorio e arredamento.

FOLLATURA
Lavorazione effettuata in Tisco su macchinario in discontinuo per la preparazione dopo purga dei tessuti principalmente di lana di vari pesi per utilizzo in abbigliamento e accessorio.

FINISSAGGI
Lavorazioni specifiche effettuate in Tisco con appositi macchinari in continuo e discontinuo, atmosferici e sottopressione,  per il finissaggio dei tessuti.

FLUORO-FREE
Trattasi di una lavorazione di finissaggio effettuata in Tisco che garantisce un buon livello di idrorepellenza in totale assenza di fluorocarboniche.

GB18401
La normativa stabilisce i requisiti per la tutela della sicurezza per il consumatore per tutti i materiali tessili importati, prodotti e venduti sul mercato cinese.

La norma GB 18401-2010 National General Safety Tecnical Code for Textile Product è entrata in vigore il 01.08.2012 con l’intento di controllare la presenza di sostanze pericolose nei tessuti, di migliorare la qualità dei prodotti tessili, di tutelare la sicurezza e la salute dei consumatori e di rafforzare i requisiti di sicurezza generale e le specifiche tecniche relativi ai tessuti in vendita sul mercato cinese.

HT
Trattasi di tipologie di macchinari sottopressione presenti in Tisco per le lavorazioni di preparazione in continuo e discontinuo, per tinture ad alta pressione in corda e in largo con relativi finissaggi in continuo.

IMBIBENZA
Lavorazione di finissaggio effettuata in Tisco con prodotti ausiliari per ottenere una maggior penetrazione del colore durante le fasi successive di stampa.

IDROREPELLENTE
Lavorazione di finissaggio effettuata in Tisco con prodotti ausiliari tradizionali e fluoro-free per rendere il tessuto idro e oleo repellente.

IPE
E’ una piattaforma internazionale ( the Institute of Public and Environmental Affairs ) sulla quale sono stati pubblicati, attraverso la certificata società internazionale Intertek, i dati di Tisco relativi ai valori di carico e scarico delle acque reflue industriali, così come previsto dall’accordo Detox.

ISO
Con la sigla ISO si identifica una serie di normative e linee guida sviluppate dall’Organizzazione internazionale per la normazione (ISO – International Organization for Standardization), alle quali il laboratorio in Tisco fa riferimento per le prove da effettuare su tessuti oggetto di lavorazioni tintoriali.

JIGGER
Macchinari di campionatura e produzione presenti in Tisco per le lavorazioni di preparazione e tinture in largo adatti a diverse tipologie di tessuti per abbigliamento, accessorio e arredamento.

JET
Macchinari di campionatura e produzione sottopressione presenti in Tisco per le lavorazioni di tinture ad alta pressione in corda adatti a diverse tipologie di tessuti per abbigliamento e accessorio.

KD
È una lavorazione di preparazione e finissaggio effettuata in Tisco utilizzata per gli articoli di lana e misti per ottenere un risultato di scivolosità e morbidezza di mano, aspetto disteso e brillante per un’ottimale stabilità dimensionale.

LANA
Tipologia di fibra di natura proteica utilizzata anche in mischia con altre fibre che consente di realizzare tessuti con diverse armature e pesi per abbigliamento e accessorio, lavorati in corda e in largo.

LINO
Tipologia di fibra di natura cellulosica utilizzata in mischia con altre fibre per la realizzazione di tessuti di diverse armature e pesi per abbigliamento, accessorio e arredamento con lavorazioni in corda e in largo.

LUREX
Lurex è il nome commerciale inventato dalla società Dow Badische Company, introdotto sul mercato tessile dagli anni quaranta, di un tipo di filato con un aspetto metallico. Il filo è l’intreccio di più fibre sintetiche ( poliammide e poliestere ) più uno strato di alluminio vaporizzato utilizzato principalmente per effetti di trama negli articoli di abbigliamento e accessorio.

LABORATORIO
Reparto di fondamentale importanza presente in Tisco per le attività svolte di ricettazioni del colore e realizzazione dei lab-dips, oltre a tutte le altre attività inerenti ai test delle recenti normative per garantire gli standards richiesti.
L’area è dedicata anche alla ricerca di tecniche e metodi per il continuo miglioramento dei processi produttivi al fine di ridurre al minimo l’impatto ambientale.

LAB-DIPS
Campioni di tessuti tinti realizzati dal laboratorio Tisco a seguito specifiche referenze di colore ricevute dal Cliente.

MORBIDO
Trattamento di finissaggio effettuato in Tisco con appositi prodotti selezionati in laboratorio per ottenere mani e aspetti specifici richiesti dal Cliente.

MANICHETTE
Trattasi di tirelle preparate nel reparto controllo qualità per verifica centro-cimossa e testa-coda.

NYLON
Nylon è una fibra di natura sintetica dalla particolare tenacità utilizzata anche in mischia con altre fibre principalmente per tessuti di abbigliamento con lavorazioni in corda e in largo.
Una leggenda metropolitana vuole che nylon altro non sia che l’acronimo di: Now You Lose Old Nippon. Questo perché in seguito agli avvenimenti della seconda guerra mondiale il Giappone impedì l’importazione di seta dalla Cina che serviva agli Stati Uniti per tessere i paracadute dei soldati.

NORMATIVE
Trattasi di una serie di adempimenti necessari per il rispetto dei valori imposti dalle singole normative di riferimento per i test in laboratorio

OVERFLOW
Macchinari di campionatura e produzione atmosferici presenti in Tisco per le lavorazioni di tinture in corda adatti a diverse tipologie di tessuti per abbigliamento, accessorio e arredamento.

OEKO-TEX
Attraverso il monitoraggio e la selezione dei prodotti chimici, Tisco è in grado di supportare le richieste Oeko-tex ricevute dai Clienti.
La certificazione Oeko-tex, introdotta nel 1992, prevede un’autenticazione indipendente e volontaria per prodotti tessili di ogni tipo, controllata dall’International Association for Research and Testing in the field of Textile Ecology, ed ha come fine l’ottenimento di prodotti prive di sostanze potenzialmente nocive, oltre che ad esaminare eventuali componenti non tessili nel processo produttivo.

POLIESTERE
I poliesteri sono una categoria di polimeri costituiti da unità ripetitive tenute insieme da legami chimici di tipo estere. In base ai monomeri inseriti in queste catene polimeriche, si ottengono svariate tipologie
di poliesteri con diverse caratteristiche.
Il poliestere è una delle fibre sintetiche più utilizzate nel settore tessile anche in mischia con altre fibre,
può essere lavorato in corda e/o in largo per adattarsi a diverse condizioni d’uso come in abbigliamento
e in arredamento ( Trevira CS ) particolarmente apprezzati per le proprietà ignifughe.

PURGA
Lavorazioni di preparazione effettuati in Tisco su tessuti di ogni genere con macchinari in continuo e discontinuo con utilizzo di ausiliari chimici e naturali preventivamente selezionati.

PH
Il PH è una scala di misura dell’acidità o della basicità di una soluzione acquosa ed è l’espressione logaritmica della concentrazione di ioni idrogeno in una soluzione.
A seguito delle normative vigenti, il laboratorio Tisco effettua prove di misurazione del PH del tessuto con norma Uni En iso 3071 per accertarne la conformità prima della spedizione al Cliente.

POLIAMMIDE
La Poliammide è una fibra di natura sintetica che deriva dalla sintetizzazione di un acido dicarbossilico e di una diammina o dalla polimerizzazione per apertura d’anello di un lattame.
La particolare tenacità della fibra utilizzata anche in mischia con altre, è la principale caratteristica che la rende idonea all’utilizzo per tessuti di abbigliamento e per articoli tecnici.

PREMETALLIZZATI
Categoria di coloranti selezionati in laboratorio Tisco e utilizzati per la tintura di articoli di seta – lana – nylon per tessuti di abbigliamento, accessorio e arredamento.

PROPOSITION 65
La normativa Proposition 65 (California Safe Drinking Water and Toxic Enforcement Act) è una legeg californiana nata nel 1986 che ha come scopo di proteggere le persone dalla presenza di sostanze tossiche mutagene e cancerogene nelle acque destinate al consumo.
Attraverso il monitoraggio dei prodotti chimici, mediante la Schede di sicurezza (Sds) , il laboratorio Tisco seleziona coloranti e ausiliari conformi alla Proposition 65.

QUALITÀ
Qualità come obiettivo della Tisco per il raggiungimento degli standards richiesti dai Clienti che ci affidano i tessuti nella consapevolezza di ricevere un prodotto lavorato che risponda ai requisiti qualitativi e imposti dalle normative vigenti.

RESTRINGIMENTI
Percentuali di variazioni dimensionali riscontrate sul tessuto sia in ordito che in trama mediante prove di stabilità al vapore e/o in acqua dei tessuti che hanno subito lavorazioni di preparazione, tintura e finissaggio.

REATTIVI
Categoria di coloranti selezionati in laboratorio e utilizzati principalmente per articoli di cotone, viscose, lino e relative miste.

RAMEUSE
Macchinari in continuo presenti in Tisco per le lavorazioni di preparazione, asciugatura e finissaggio di tutte le tipologie di articoli inclusi gli articoli elastici e bi elastici.

RADDRIZZATRAMA
Macchinari presenti in Tisco e installati in entrata macchine di finissaggio per lavorazioni di articoli che richiedono un adeguato drittofilo.

REACH
E’ un regolamento dell’Unione Europea entrato in vigore il 01.06.2007 che ha l’obiettivo di razionalizzare e migliorare il precedente quadro legislativo in materie di sostanze chimiche dell’Unione Europea con il fine di contribuire alla protezione della salute e dell’ambiente contro eventuali rischi chimici.

RICERCA
Attività svolta principalmente in laboratorio per la costante ricerca di tecniche e metodi che permettono il continuo miglioramento dei processi produttivi.

SETA
La seta è una fibra tessile naturale di origine animale che viene utilizzata anche in mischia con altre fibre per ottenere tessuti pregiati e delicati con diverse caratteristiche, utilizzati principalmente in abbigliamento e accessorio con lavorazioni di tintura in corda e in largo.
Si narra che la nascita della bachicoltura si deve all’imperatrice cinese Xi Ling Shi, ma probabilmente la lavorazione della seta si conosceva in Cina già nel 3000 a.C. Le vesti di seta che erano riservate agli imperatori cinesi entrarono a far parte del guardaroba della classe sociale più ricca, diventando un bene di lusso ambito che si estese fino alle aree raggiunte dai mercanti cinesi per le qualità di leggerezza e bellezza. La crescente domanda per i prodotti in seta ha reso questa fibra una delle merci più importanti per il commercio internazionale fino a raggiungere l’industrializzazione della sua produzione.

SINTETICI
Gruppo merceologico di appartenenza delle fibre di poliestere, poliammide ed elastomeri utilizzati per tessuti di abbigliamento, accessorio e arredamento.

STRETCH
Tipologie di articoli con presenza di filato elasticizzato in trama per una maggior vestibilità dei capi di abbigliamento.

STONE WASH
Lavorazione di preparazione e di finissaggio eseguite in Tisco per dare a diverse tipologie di articoli per abbigliamento una particolare mano al tatto.

SODATURA
Lavorazione di preparazione in largo effettuata in Tisco particolarmente indicata per articoli con fibre cellulosiche che a seguito di un rientro graduale ed omogeneo permette maggiori rese tintoriali.

STROPICCIATURA
Lavorazione di finissaggio effettuata in Tisco con macchine in continuo e discontinuo su diversi articoli per ottenere effetti particolari.

STABILITÀ
Prove di laboratorio e nel reparto controllo qualità per verificare i valori di accorciamento o allungamento e di restringimento del tessuto a causa della natura chimica dei filati che lo compongono e degli eventuali trattamenti cui il tessuto è stato sottoposto.

SOLIDITÀ
Prove di laboratorio effettuate in Tisco al fine di accertare la solidità del colore dopo la tintura attraverso il campione di riferimento, verificare la tenuta del colore alla luce, la tenuta al lavaggio ad umido, alla goccia d’acqua, all’acqua, al sudore acido ed alcalino, allo sfregamento a secco e umido.

STELLE
Impianto di purga e lavaggio presente in Tisco per particolari articoli di seta e misti con utilizzo di ausiliari naturali appositamente selezionati in laboratorio.

SILURI
Macchinari di campionatura e produzione presenti in Tisco per le lavorazioni di preparazione e tinture sottopressione in largo ad alte temperature, utilizzati per diverse tipologie di tessuti per abbigliamento, accessorio e arredamento.

SOTTOPRESSIONE
Macchinari presenti in Tisco per lavorazioni di tintura ad alte temperature in largo e in corda e macchinari di finissaggio con vapore saturo ad alta pressione.

SOLAR-BOX
Apparecchiatura presente in Tisco nel laboratorio provvista con lampada allo xeno filtrata per verificare la solidità del colore alla luce secondo la scala descrittiva come da norma Uni En Iso105-B02.

SPRAY TEST
Prova effettuata in laboratorio Tisco secondo la norma Uni En 24920 per determinare la resistenza alla bagnatura superficiale con acqua per i tessuti sottoposti a trattamento idrorepellente.

SVHC
Trattasi di sostanze ‘ altamente preoccupanti ‘ ( Substances of Very Hight Concern ) elencate nelle ‘ candidate list ‘ e pubblicate semestralmente dalla Echa ( European Chemicals Agency ) che non devono essere presenti sul tessuto con una concentrazione superiore allo 0,1% in peso.

TERMOFISSO
Lavorazione eseguita sulle rameuse presenti in Tisco per la preparazione di tessuti elasticizzati (stretch e bistretch) e tessuti fermi per ottenere un’adeguata stabilità dimensionale.

TINTURE
Lavorazioni effettuate su macchinari in corda e in largo, atmosferici e sottopressione, con diverse categorie di coloranti in relazione alla composizione degli articoli.

UNI
UNI – Ente Nazionale Italiano di Unificazione – è un’associazione privata senza scopo di lucro riconosciuta dallo Stato italiano e dall’Unione Europea, che elabora e pubblica norme tecniche volontarie a cui il laboratorio Tisco fa riferimento per effettuare i test sui tessuti.

VB
Macchinario in continuo utilizzato in Tisco per effettuare lavorazioni di preparazione fino a cm. 220 di altezza e successivo lavaggio con uscita in falda e/o rotolo per diverse tipologie di articoli.

VAPORIZZO
Macchinario in continuo libero e guidato utilizzato in Tisco per effettuare lavorazioni di preparazione e finissaggio per diverse tipologie di articoli fino a cm. 220 di altezza per ottenere particolari rientri e accorciamenti del tessuto.

VISCOSA
La viscosa è una fibra artificiale, ottenuta dalla cellulosa naturale tramite processi chimici e meccanici, utilizzata in mischia con altre fibre per tessuti di abbigliamento ed accessorio, con lavorazioni di tintura in corda e in largo.

VINTAGE
Trattasi di un particolare finissaggio effettuato in Tisco per dare la caratteristica al tessuto di un aspetto “vissuto”.

WATER REPELLENT
Lavorazione di finissaggio effettuata in Tisco con prodotti ausiliari tradizionali e fluoro-free per rendere il tessuto idro e oleo repellente

ZDHC
Trattasi di un regolamento per la salvaguardia dell’ambiente, conosciuto anche come Preject 2020 . Il programma ZDHC ( Zero Discharge of Hazardous Chemicals – Zero Scarico Sostanze Chimiche Pericolose ) è stato divulgato nel 2011 ed ha come scopo l’introduzione di miglioramenti nelle filiere del tessile fino a ridurre a zero le emissioni di sostanze chimiche pericolose entro l’anno 2020.